Monza-L.R. Vicenza 1-1 Recupero Terza Giornata Serie B 2020-2021

Monza-L.R. Vicenza 1-1 Recupero Terza Giornata Serie B 2020-2021

Mezzo passo falso dei brianzoli, che sprecano l'occasione di portarsi a -4 dalla vetta

stampa articolo Scarica pdf

Il Monza allunga la sua striscia positiva, collezionando il quinto risultato utile consecutivo (tre vittorie e due pareggi), ma spreca la grande occasione di portarsi a soli quattro punti dalla vetta: il pareggio col Vicenza consente, tuttavia, ai brianzoli d'entrare in zona play-off, agganciando al settimo posto ChievoVerona e Cittadella a quota 14.

Dopo aver rischiato già al 7', con Lamanna bravo ad alzare oltre la traversa una conclusione di Dalmonte deviata da Bellusci, i "bagai della Brianza" passano a condurre al 18' grazie a Mirko Maric (bravo a incornare in rete un traversone di Sampirisi), per poi sfiorare in più occasioni il raddoppio: un 21' un destro a giro di Mota Carvalho chiama alla deviazione l'estremo difensore berico Perina, al 26' un calcio di punizione di Carlos Augusto deviato da Da Riva vede il portiere ospite attento nell'evitare un clamoroso autogoal, quindi al 30' Maric va vicino alla doppietta, mettendo di poco a lato da pochi passi.

I veneti si vedono in avanti con l'ispirato Dalmonte, che al 37' ci prova da fuori senza centrare la porta e al 43' mette in mezzo un cross sul quale Pasini manca l'aggancio, sicché la prima frazione termina coi brianzoli meritatamente in vantaggio per 1-0.

A inizio ripresa arriva l'inaspettato pareggio ospite, con un destro di Dalmonte da fuori area sul quale il portiere monzese non può intervenire: è il 57'.

Il Monza ritorna, però, a premere: al 58' un colpo di testa di Boateng termina a lato di poco, al 61' una conclusione di Mota Carvalho è deviata dal portiere locale, abile a ripetersi al 69' su un altro tentativo del portoghese.

I padroni di casa hanno una supremazia territoriale, ma rischiano la beffa all'85', quando Lamanna evita la capitolazione "dicendo no" a una conclusione ravvicinata di Meggiorini.

Finisce, quindi, con un 1-1 che consente al Monza d'entrare in zona play-off, ma mancando l'avvicinamento alle prime due posizioni (cioè alla "zona promozione diretta"), ora rispettivamente distanti sei e quattro punti.

Tuttavia, anche alla luce della possibile beffa, il pareggio va visto come un bicchiere mezzo pieno, anche perché il mese di dicembre vedrà i bagai della Brianza impegnati in sfide tutt'altro che impossibili al cospetto di Reggiana (in trasferta il 6), Virtus Entella Chiavari (in casa il 15), Pescara (in trasferta il 19), Ascoli (in casa il 22) e Cremonese (in trasferta il 27), con due soli scontri diretti: quello esterno dell'11 dicembre a Venezia e quello casalingo del 30 con la Salernitana.

In pratica, quello appena iniziato può consiste nel mese della scalata del Monza alla vetta della graduatoria: si spera, quindi, che questi ultimi trentuno giorni dell'anno consistano in un "dicembre bianco-rosso".

Giuseppe Livraghi


© Riproduzione riservata