Torino-Milan 0-7 Trentaseiesima Giornata Serie A 2020-'21

Goleada rossonera sul campo del Torino: i tre punti consentono ai meneghini di mantenere il +3 sulla quinta posizione (appannaggio della Juventus)

stampa articolo Scarica pdf

Il Milan espugna per 7-0 lo stadio Olimpico Grande Torino, mantenendosi in seconda posizione appaiato all'Atalanta (vittoriosa per 3-0 nella gara d'andata a San Siro e avversaria degli uomini di Pioli all'ultima giornata a Bergamo). La partita coi granata è sostanzialmente senza storia.

Il Milan passa in vantaggio al 19', quando Hernandez (ben servito da Diaz) insacca con un preciso sinistro in diagonale da fuori area. Neanche il tempo di aspettarsi la reazione dei padroni di casa che, invece, arriva il raddoppio meneghino: Lyanco atterra Castillejo al limite dell'area di porta, provocando un calcio di rigore che Kessié trasforma freddamente spiazzando Sirigu (26'). Al 38' il Toro potrebbe tornare in gioco, ma Bremer, favorito da un pallone perso da Calhanoglu in area rossonera, sciupa la grande occasione calciando su Donnarumma. La prima frazione si conclude sul 2-0 per gli ospiti.

La ripresa vede il Milan dominare in lungo e in largo. Al 50' Diaz finalizza un bel suggerimento di Meité segnando una sorta di "rigore in movimento", al 54' Kessié mette clamorosamente a lato sprecando un ottimo assist di Rebic, al 57' Diaz coglie involontariamente la traversa (più che di un tiro, bisogna parlare di una "spazzata" di Singo andata a sbattere sul milanista), quindi al 62' giunge il poker meneghino con Hernandez, che chiude un triangolo con Rebic battendo Sirigu con un colpo sotto. Dopo un destro di Zaza terminato in Curva Maratona al 66', ricomincia lo show ospite: al 67' Rebic fa 5-0 con un "piattone" da pochi passi, al 72' un contropiede milanista vede Leao offrire a Rebic un pallone da spingere nella porta sguarnita, quindi al 79' lo stesso Rebic fa 7-0 con un  tocco di ginocchio da sottomisura, siglando la sua personale tripletta.

Finisce, quindi, col netto successo dei milanisti, che mantengono i tre punti di vantaggio sulla quinta posizione: la qualificazione alla Champions League è sempre più vicina.

Giuseppe Livraghi

TORINO-MILAN 0-7 (0-2)

RETI: Hernandez al 19', Kessié su rigore al 26', Diaz al 50', Hernandez al 62', Rebic al 67', Rebic al 72', Rebic al 79'.

TORINO (3-5-2): Sirigu; Bremer, Lyanco, Buongiorno; Singo, Baselli (dal 56′ Verdi), Mandragora, Linetty (dal 56′ Rincon), Rodriguez (dal 56′ Ansaldi); Bonazzoli, Zaza. Allenatore: Nicola.

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez (dal 69′ Dalot); Bennacer (dal 46′ Meité), Kessié; Castillejo, Diaz (dal 63′ Krunic), Calhanoglu (dal 70′ Leao); Rebic (dall'80′ Mandzukic). Allenatore: Pioli.

ARBITRO: Marco Guida di Torre Annunziata (Napoli).

NOTE: ammoniti Bennacer (M) al 41', Baselli (T) al 44' e Linetty (T) al 48'. Calci d'angolo 3-2 per il Milan. Recupero 2'+0'. Partita disputata a porte chiuse.


© Riproduzione riservata