Ivan Juric E Il Rilancio Del Torino: «Si Parte Per Migliorare»

Ivan Juric E Il Rilancio Del Torino: «Si Parte Per Migliorare»

Il tecnico: «Si parte per migliorare e portare un calcio propositivo e aggressivo, facendo passi in avanti»

stampa articolo Scarica pdf

Con la presentazione alla stampa, ha avuto inizio l'avventura di Ivan Juric quale allenatore del Torino.

Schietto come sempre, il tecnico croato si è detto pronto per rivitalizzare la compagine granata: «Quando fai due anni come il Toro, vuol dire che ci sono problemi vari. Si parte per migliorare e portare un calcio propositivo e aggressivo, facendo passi in avanti. Adesso dire un obiettivo non ci sta».

Dalmata di Spalato, il quarantacinquenne (spegnerà 46 candeline il prossimo 25 agosto) tecnico arriva al Toro dopo le due positive stagioni alla guida dell'Hellas Verona, portato a conquistare due tranquille salvezze: nono posto nel 2019-'20 e decimo nel 2020-'21.

Il suo curriculum di allenatore annovera anche un'annata sulla panchina del Mantova (undicesimo posto nel girone A della Lega Pro 2014-'15), una al Crotone (secondo posto in Serie B nel 2015-'16, conquistando la prima storica promozione dei pitagorici in massima divisione) e tre "avventure" al Genoa, da lui guidato per tre stagioni consecutive, benché non complete: esonerato e poi subentrato (ad Andrea Mandorlini) nel 2016-'17 (raggiungendo la salvezza con un sedicesimo posto), esonerato dopo dodici giornate nel 2017-'18 (sostituito da Davide Ballardini), subentrato (a Davide Ballardini, alla nona giornata) e sostituito (da Cesare Prandelli, alla quindicesima) nel 2018-'19.

Giuseppe Livraghi


© Riproduzione riservata