Serie A, La Situazione Degli Allenatori Nel Campionato 2021-2022

Serie A, La Situazione Degli Allenatori Nel Campionato 2021-2022

Tra le grandi, solo Milan e Atalanta partono con la stessa guida tecnica della precedente annata. Grande attesa per l'avventura di Mourinho alla Roma

stampa articolo Scarica pdf

Delle venti compagini della Serie A 2021-2022, ben dodici si presenteranno ai nastri di partenza con una guida tecnica diversa rispetto alla precedente annata: tra le grandi, solamente Milan (Stefano Pioli) e Atalanta (Gian Piero Gasperini) hanno confermato l'allenatore del 2020-2021.

In primis, l'Inter campione d'Italia ha visto la separazione da Antonio Conte.

Al posto dell'ex CT della Nazionale, il sodalizio meneghino ha optato per Simone Inzaghi, proveniente dalla Lazio (con la quale può vantare la conquista di una Coppa Italia e di due Supercoppe Italiane): in sua sostituzione, la compagine capitolina ha ingaggiato l'ex juventino Maurizio Sarri.

Nomi altisonanti al Napoli e alla Juventus, coi partenopei che saranno diretti da Luciano Spalletti (che riprende ad allenare dopo un "biennio sabbatico") e i piemontesi da Massimiliano Allegri: il tecnico livornese torna sulla panchina lasciata (dopo un quinquennio ricco di trofei) nel 2019.

Ma il colpo più roboante è quello effettuato dalla Roma con l'ingaggio di José Mourinho: lo "Special One" cercherà di riportare i giallorossi alla conquista di un trofeo, che manca dalla bacheca romanista dalla remota annata 2007-2008, quando la "Magica" si impose in Coppa Italia.

La decisione di Alessio Dionisi di lasciare l'Empoli per il Sassuolo (in sostituzione di Roberto De Zerbi, accasatosi agli ucraini dello Shakhtar Donetsk) ha comportato il cambio sulla panchina della compagine toscana, col ritorno di Aurelio Andreazzoli, già "timoniere" degli azzurri nel vittorioso campionato cadetto 2017-'18 e in parte di quello successivo in Serie A.

Cambio anche all'ambiziosa Fiorentina, con Vincenzo Italiano che rimpiazza Giuseppe Iachini, lasciando lo Spezia dopo uno straordinario biennio fruttato una storica promozione e una meritatissima salvezza: per sostituire il tecnico di queste due imprese, la compagine ligure ha optato per l'ex genoano Thiago Motta.

Novità anche alla Sampdoria, con Roberto D'Aversa per Claudio Ranieri, e al Torino: il club granata si affida a Ivan Juric, che succede a Davide Nicola lasciando la panchina dell'Hellas Verona, sulla quale si accomoda Eusebio Di Francesco.

Confermati, invece, Sinisa Mihajlovic al Bologna, Leonardo Semplici al Cagliari, Davide Ballardini al Genoa, Luca Gotti all'Udinese, Fabrizio Castori alla Salernitana e Paolo Zanetti al Venezia: questi ultimi due tecnici sono reduci dal salto di categoria con le rispettive squadre.

Giuseppe Livraghi

Fonte della fotografia: Unfolding Roma Magazine



© Riproduzione riservata