GUERINI SACCHEGGIATA LA TOMBA DEL GIOVANE AQUILOTTO

Vile furto alla tomba del giovane Daniel Guerini. Via social l'appello affinchè la refurtiva sia riportata al suo posto

stampa articolo Scarica pdf

Non ci sono parole per descrivere e commentare quanto accaduto giovedì scorso al cimitero del Verano: la tomba del giovane Daniel Guerini, il 19enne centrocampista della Primavera biancoceleste prematuramente scomparso a causa di un incidente stradale lo scorso 24 marzo, è stata saccheggiata.

E' stata la madre, Michela Priori, a denunciare sui social il vile atto. "A te brutto indegno/a che ti sei permesso/a di rubare sulla tomba di Guero ti auguro tutto il male del mondo. Una sciarpa, uno stemma e un aquilotto, che Dio ti fulmini accattone/a me lo chiedevi ti ci ricoprivo...occhio merda che c'è qualcuno che vede tutto". Uno stemma della Lazio, una sciarpa e un aquilotto: questi gli oggetti rubati, dallo scarso valore economico, ma dell'immenso significato affettivo, per la memoria del giovane, per la famiglia e le centinaia di amici che solo pochi mesi lo hanno salutato. 

La solidarietà social non è mancata.

Da Immobile a Totti, tutti hanno denunciato lo scempio e i gruppi dei tifosi di ogni squadra hanno ora un'unica speranza: quella che chi ha compiuto il vergognoso furto provi un briciolo di rimorso e riporti la refurtiva al suo posto. 

Di certo, difficile appellarsi alla coscienza di chi, senza vergogna alcuna, abbia avuto il barbaro coraggio di "attaccare" la tomba di una giovane vita.

Enrica Di Carlo 

© Riproduzione riservata