STANGATA PER MAURIZIO SARRI DUE GIORNATE DI SQUALIFICA

Maurizio Sarri squalificato per due giornate: atteggiamento intimidatorio ed espressioni blasfeme al termine di Milan Lazio

stampa articolo Scarica pdf

Istanti finali di Milan Lazio, gli animi sono accesi: scontro Leiva-Ibrahimovic, ma il cartellino rosso di Chiffi è per l'allenatore biancoceleste Maurizio Sarri. Dalla TV il labiale del tecnico appare subito chiaro: "Ci vuole rispetto!" urla all'indirizzo del giocatore Saelemaekers. Evidentemente, però, c'è stato dell'altro perchè è stata resa nota la decisione del giudice sportivo che ha fermato l'allenator per due giornate. 

"Al termine della gara, sul terreno di gioco, ha cercato uno scontro verbale con un calciatore della squadra avversaria, assumendo un atteggiamento intimidatorio e inveendo contro il medesimo con parole minacciose; nonchè successivamente al provvedimento di espulsione, per avere, nel tunnel che adduce agli spogliatoi, contestato la decisione arbitrale proferendo espressioni blasfeme (seconda giornata)". Così motiva il giudice sportivo la stangata per Sarri che dovrà saltare Lazio-Cagliari e Torino-Lazio.

Un Milan-Lazio comunque destinato a continuare lontano dal campo. La società rossonera infatti ha comunicato di aver presentato un esposto alla Procura Federale per fare chiarezza su cori ritenuti razzisti all'indirizzo di Bakayoko da parte dei tifosi biancocelesti. 

La Lazio sarà chiamata quindi a rispondere e difendersi su più fronti, oltre che ovviamente sul campo. 

Enrica Di Carlo - Foto Emanuele Gambino 

© Riproduzione riservata