Inter - Sheriff Tiraspol Il Giorno Dopo La Gara Di Champions League

Inter - Sheriff Tiraspol Il Giorno Dopo La Gara Di Champions League

Ora per i nerazzurri è tempo di pensare alla sfida di domenica prossima che il posso io alla Juventus in una gara che potrebbe dire molto sul prossimo percorso il campionato di entrambe le squadre.

stampa articolo Scarica pdf

Il giorno dopo la gara di Champions League con lo Sheriff Tiraspol assume i contorni di una prestazione tutto sommato convincente nonostante l’inizio di gara fosse stato forse inconsciamente condizionato dalla necessità assoluta di vincere da parte dei nerazzurri. In realtà comunque lo sviluppo della gara non ha mai lasciato spazio a troppi dubbi su quale sarebbe stato il risultato finale. Anche se la formazione moldava ha confermato in qualche modo la sua solidità mostrandosi pericolosa in ripartenza quando ho saputo mettere anche in difficoltà i ragazzi di Inzaghi. Alcuni errori in fase di finalizzazione, in particolare da parte di Dumfries, sicuramente voglioso di far bene ma troppo frenetico quando si tratta di concludere pericolosamente verso la porta avversaria, hanno mantenuto il risultato in equilibrio fino al 34º minuto quando una pregevole giocata balistica sugli sviluppi di calcio d’angolo da parte di Edin Dzeko ha permesso ai nerazzurri di sbloccare la gara. Aver sbloccato l’incontro ha poi permesso all’Inter di controllare maggiormente il gioco e gestire con più disinvoltura lo sviluppo della gara pur mantenendo un ritmo di gioco spesso piuttosto sostenuto.

In apertura di ripresa arriva l’unico gol della formazione moldava che sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla distanza sorprende Handanovic che ancora una volta a più di qualche responsabilità nel gol subìto. Una situazione di punteggio potrebbe complicare molto a livello mentale la partita per l’Inter che però riesce a reagire in modo decisamente efficace e otto minuti più tardi trova il gol del nuovo vantaggio con Vidal che si inserisce efficacemente zona offensiva e calcia verso la porta. Un intervento non irreprensibile del portiere della compagine moldava agevola la rete dei nerazzurri. Da questo momento in avanti la pericolosità offensiva dello Sheriff si annulla di fatto e la gara torna costantemente nelle mani dell’Inter che continua a spingere in particolare sulla fascia di competenza di un Ivan Perisic piuttosto intraprendente che nel finale colpirà anche una traversa. L’ultima firma d’autore nella serata è quella di De Vrij che sugli sviluppi di un calcio d’angolo riesce a girare in porta un pallone vagante in area confermando la grande pericolosità in questa serata dei nerazzurri in questo tipo di situazioni. Il finale di gara non regala altre emozioni anche perché i nerazzurri cominciano a gestire le energie in vista dei prossimi impegni di campionato che si preannunciano piuttosto dispendiosi.

A livello di singoli che si sono segnalati positivamente vale la pena citare sicuramente i marcatori nella serata protagonisti oltre che nelle situazioni di finalizzazione anche di un’ottima gara sotto tutti i punti di vista. Merita una menzione positiva sicuramente anche Ivan Perisic particolarmente intraprendente. Non positiva invece la prestazione di Dumfries che è parso lontano dalla miglior condizione anche se ha avuto alcuni spunti interessanti. Come detto in precedenza non irreprensibile Handanovic in occasione della subita ed anche Lautaro Martínez è sembrato al di sotto dei suoi standard migliori.

L’ampia vittoria dal Real Madrid nell’altra gara del girone mantiene la situazione sostanzialmente invariata lasciando nelle mani dei nerazzurri il proprio destino. In questo senso sono fondamentale la trasferta in Moldavia per dare continuità e raggiungere la rivelazione di questo gruppo in classifica per poi giocarsi tutto nelle ultime due sperando in qualche altro exploit dei moldavi. Ora per i nerazzurri è tempo di pensare alla sfida di domenica prossima che il posso io alla Juventus in una gara che potrebbe dire molto sul prossimo percorso il campionato di entrambe le squadre.

Fonte Foto  Sheriff Tiraspol

Federico Ceste

© Riproduzione riservata