BLACK OUT ROMA E LA JUVE RINGRAZIA

La Roma prende 3 goal in 7 minuti e perde il big match contro i bianconeri nonostante il doppio vantaggio del secondo tempo

stampa articolo Scarica pdf

La Roma prende 3 goal in 7 minuti e perde il big match contro i bianconeri nonostante il doppio vantaggio del secondo tempo .

Partita incredibile e amara quella dell’Olimpico dove la Juventus riesce ad espugnare il campo dopo essere andata sotto 3-1 ad inizio secondo tempo .

Neanche un espulsione ed un rigore concesso e poi sbagliato nel finale dal capitano giallorosso Pellegrini ha cambiato il destino del match.

Ad aprire la girandola dei goal era stato in apertura Tammy Abraham (quest' ultimo migliore in campo per la Roma) con un bel colpo di testa su corner , complice l' incertezza nell' uscita del portiere Szcezny.

I bianconeri poi acciuffano il pareggio grazie ad una chirurgica conclusione di Dybala dal limite dell' area. La Roma trova il nuovo vantaggio con un tiro deviato di Mkhitaryan e , poco dopo , il 3-1 grazie ad una splendida punizione di Pellegrini.

Il black out mentale della Roma si concretizza in sette minuti: Locatelli, Kulusevski e De Sciglio siglano la rimonta della Juventus e la caduta rovinosa dei giallorossi. La tragica serata per i tifosi giallorossi si conclude con l’errore dal dischetto di Lorenzo Pellegrini , che neanche riesce a ribadire in rete la deviazione dell’ estremo bianconero

La partita , tecnicamente , sfugge ad un’analisi razionale : Fino al 3-1 la Roma aveva giocato sicuramente meglio dei rivali . Grinta , carattere e fame si erano viste chiaramente tra le fila della squadra di Mourinho.

Poi , intorno al 60’ , si spegne la luce . In setti minuti si fa recuperare e poi sbaglia il rigore ed appare fragile nonostante la superiorita’ numerica del finale .

Di contro una pessima Juventus , salvata dall’ ingresso in campo di Morata , ha fatto il suo compitino cercando di dare piu’ intensita’ alla manovra e purtroppo per i giallorossi e’ bastato per portare a casa i tre punti .

Ora non sarà facile ricaricare le pile dopo la nona sconfitta in 21 partite , quest’ ultimo record negativo per i capitolini .

Ci saranno sicuramente ulteriori risvolti psicologici negativi dopo il crollo sul campo , anche se Mourinho chiede calma e promette un ulteriore arrivo in settimana dopo quello del terzino inglese ,ex Arsenal , Maitland Nils.

Di Cristian Coppotelli

Foto dal campo Roberto Proietto

© Riproduzione riservata