Inter-Lazio 2-1 Ventunesima Giornata Serie A 2021-'22

Inter-Lazio 2-1 Ventunesima Giornata Serie A 2021-'22

IL MIGLIOR ATTACCO È... LA DIFESA!

stampa articolo Scarica pdf

I gol di Bastoni e Skriniar regalano una vittoria importante ai nerazzurri che rispondono presente dopo i successi nel pomeriggio di tutte le rivali nella parte alta della classifica.

Il giorno dopo la gara con la Lazio lascia in tutto l’ambiente nerazzurro una scia di sensazioni particolarmente positive. Tutto questo non tanto perché la prestazione contro la Lazio sia stata particolarmente brillante a differenza di altre serate ma forse proprio perché in una serata in cui la sfida è stata più equilibrata del solito dal punto di vista del risultato, i nerazzurri sono stati comunque in grado di portare a casa il massimo dalla gara fornendo una prestazione nel complesso convincente al di là dei numeri della partita.

I nerazzurri cercano il predominio territoriale fin dalle prime fasi della partita ma il risultato resta lungamente in equilibrio anche se i nerazzurri avrebbero sbloccato il risultato ben prima di quanto non sia realmente accaduto. Al quarto d’ora gioco i nerazzurri vanno vicini al vantaggio sugli sviluppi di un’azione personale di Barella che crossa sul secondo palo dove Perisic prova a colpire di testa senza inquadrare però la specchio della porta. La formazione di Inzaghi torna a farsi viva dalle parti s Strakosha dopo prima del 20º, quando un filtrante di Alexis Sanchez viene raccolto da Lautaro Martínez che batte con precisione l’estremo difensore albanese. Dopo una lunga revisione alla V.A.R. l’arbitro decide di annullare la rete dei nerazzurri anche se la decisione presa dalla squadra arbitrale lascia più di qualche dubbio e la scarsità di riprese televisive mostrate dell’episodio non aiuta a diradare le incertezze su questa decisione. Il risultato si sblocca esattamente alla mezz’ora di gioco quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Alessandro Bastoni trova la coordinazione perfetta per calciare di prima intenzione verso la porta con un tiro potente e preciso che non lascia scampo a Strakosha. L’Inter passa dunque meritatamente in vantaggio concretizzando al meglio la supremazia territoriale mostrata nella prima parte di gara. Il vantaggio che sembrerebbe mettere sui binari migliori la partita per i nerazzurri in realtà dura solo qualche minuto perché al 35º Ciro Immobile è bravo ad approfittare di un’incertezza complessiva della retroguardia nerazzurra ed anche grazie ad un intervento ai limiti del regolamento su Skriniar l’ex attaccante del Torino riesce a far sua la palla e lanciarsi verso la porta difesa da Handanovic che non è irreprensibile e si fa superare. Questo è dunque il punteggio con cui le due squadre vanno a riposo.

Nella seconda parte di gara il gioco si sviluppa prevalentemente a centrocampo con la Lazio che prova ad aumentare l’intensità della pressione perlomeno nelle prime fasi di gioco della ripresa senza però portare quasi mai pericoli effettivi verso la porta di Handanovic. Anche l’Inter pur mantenendo sostanzialmente il controllo dello sviluppo della partita fatica a trovare quell’episodio che le possa permettere di tornare avanti nel punteggio. La pressione dei nerazzurri comincia a salire in modo significativo dopo l’ora di gioco quando sempre più uomini cominciano ad affacciarsi con costanza nella metà campo offensiva costringendo la Lazio a rintanarsi progressivamente a difesa della propria area di rigore. Solo un paio di ottime parate da parte dei Strakosha rinviano l’appuntamento con la rete per i nerazzurri che riescono ad avere la meglio del muro difensivo biancoceleste al 67º quando l’ennesima proiezione offensiva di Alessandro Bastoni frutta un cross piuttosto pericoloso che Skriniar riesce a deviare verso la porta non lasciando possibilità di scampo a Strakosha. Crolla dunque la resistenza difensiva della Lazio che aveva provato a dare nuova vigoria al suo gioco inserendo, tra gli altri, Zaccagni che si era reso protagonista tra l’altro qualche minuto prima di un doppio brutto intervento ai danni di Dumfries punito solo col cartellino giallo. Il risultato dunque torna a sorridere è nerazzurri che nella fase finale di gara riescono a gestire senza particolari problemi lo sviluppo della gara, limitando al massimo i tentativi da parte della Lazio di rendersi pericolosa dalle parti di Handanovic. Dunque i nerazzurri trovano una vittoria davvero importante per iniziare n di migliore dei modi il 2022 che vedrai nerazzurri impegnati in un vero e proprio tour de force di grandi partite che vedrà la squadra di Inzaghi impegnata nei prossimi sette giorni contro la Juventus nella Supercoppa italiana e contro l’Atalanta nel prossimo turno di campionato.

Federico Ceste

Fonte della fotografia: Emanuele Gambino (Unfolding Roma Magazine) 

© Riproduzione riservata