Inter-Cremonese 3-1 Quarta Giornata Serie A 2022-’23

Inter-Cremonese 3-1 Quarta Giornata Serie A 2022-’23

L'Inter ritrova il sorriso: Cremonese battuta 3-1

stampa articolo Scarica pdf

L’Inter con la necessità di non sbagliare e di ritrovare il sorriso dopo la sconfitta con la Lazio e la Cremonese con la voglia di trovare i primi punti in classifica dopo le ottime ma sfortunate prestazioni delle prime giornate di campionato. È con questi stati d’animo che nerazzurri e grigiorossi si presentano all’appuntamento del Meazza valido per il quarto turno di Serie A.

La gara si sviluppa fin dai primi minuti con l’Inter che prova e riesce a far valere la maggior qualità tecnica complessiva. È la squadra di Inzaghi a giocare costantemente in proiezione offensiva, disegnando ottime trame di gioco che, anche se nei primi minuti non portano i nerazzurri a sbloccare la partita, lasciano comunque intendere che a controllare lo sviluppo della partita sia l’Inter. I nerazzurri passano in vantaggio al 12º quando Barella è protagonista di un’ottima azione personale che trascina in attacco l’intera squadra e si conclude con un assist per Dzeko, il bosniaco tira in porta ma il tiro viene parato da Radu; una respinta corta dell’estremo difensore romeno permette a Correa di ribattere in rete da distanza molto ravvicinata. La squadra nerazzurra passa dunque in vantaggio indirizzando rapidamente la partita verso i binari voluti dalla squadra di Simone Inzaghi. Con la nuova situazione di punteggio l’Inter trova ulteriore tranquillità, riuscendo ad accentuare ancor di più il possesso palla e potendo così controllare agevolmente lo sviluppo della partita, nonostante la Cremonese provi a sprazzi a giocare con grande fiducia nei propri mezzi. Nella fase centrale del primo tempo i nerazzurri trovano diverse giocate interessanti che li avvicinano al raddoppio, con Calhanoglu, Dimarco e Barella. Alcuni errori però costano carissimi alla squadra di Alvini come quello confezionato dai grigiorossi al 38º minuto quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore la squadra ospite si fa trovare completamente sbilanciata aprendo spazi per una ripartenza nerazzurra. Dumfries porta palla e poi con un cambio di gioco trova Calhanoglu; il turco disegna una traiettoria perfetta per Barella che si coordina in modo stupendo calciando al volo e battendo imparabilmente Radu. A questo puntosi va dunque negli spogliatoi con la gara ampiamente indirizzata verso una vittoria nerazzurra.

La ripresa non si discosta sostanzialmente dallo sviluppo che si era visto nel primo tempo, con gli ospiti volenterosi di fare bene ma poco incisivi nonostante gli sforzi dei suoi uomini offensivi Okereke e Dessers. Con il passare dei minuti i ritmi di gioco inevitabilmente si abbassano e la partita scorre senza particolari sussulti verso una sceneggiatura già scritta. C’è ancora spazio però per alcune emozioni nella parte finale del secondo tempo: il terzo gol dell’Inter; un lancio lungo dalle retrovie metterebbe in condizioni Calhanoglu di calciare da distanza ravvicinata ma il bosniaco è poco preciso e Radu si supera nella protezione dello specchio della porta, sugli sviluppi della stessa azione provano a concludere anche Dumfries e Lautaro Martinez senza precisione. Un paio di minuti più tardi una ripartenza in campo aperto di Barella e Lautaro confeziona il terzo gol dell’Inter che mette al sicuro il risultato. Nei minuti finali c’è ancora spazio per il gol della bandiera della Cremonese. La firma è quella di Okereke che approfitta di una difesa nerazzurra piuttosto blanda nella marcatura e prova una pregevole conclusione dalla distanza che Handanovic non prova nemmeno a togliere dallo specchio della porta. Queste sono dunque le dimensioni finali del punteggio con la Cremonese che raccoglie indicazioni positive da cui ripartire ma non riesce a schiodarsi dallo zero in classifica. L’Inter dal canto suo reagisce prontamente al passo falso dell’ultimo turno e si prepara per un derby di Milano che si preannuncia piuttosto complicato ed acceso, in attesa di capire se le ultime ore di mercato porteranno qualche novità in casa nerazzurra.

Federico Ceste

Fonte della fotografia: Salvatore Fornelli 

© Riproduzione riservata