Inter-Torino 1-0 Sesta Giornata Serie A 2022-’23

Inter, vittoria all’ultimo respiro: il gol di Brozovic all’89’ piega la resistenza di un ottimo Torino

stampa articolo Scarica pdf

Il secondo anticipo del sabato pomeriggio valevole per la quinta giornata di campionato tra Inter e Torino vede lunghissimi periodi della gara che si rivelano totalmente privi di emozioni.

La prima azione corale da parte dell’Inter arriva al quinto minuto, quando Darmian sulla fascia insieme a Barella e Dzeko per vie centrali, permettono a Lautaro di calciare verso la porta del Torino ma l’argentino non trova lo specchio della porta.

Rimane questo uno dei pochissimi appunti a tinte nerazzurre di un primo tempo decisamente scialbo. Per il Torino guidato in panchina da Matteo Paro si segnalano invece un paio di ottime ripartenze concluse sempre da Vlasic. È comunque troppo poco perché una delle due squadre possa ambire al bottino pieno, almeno nella prima frazione di gioco.

Il copione della gara non sembra cambiare in realtà nemmeno ad inizio ripresa. Infatti il Torino riesce ad essere talvolta più intraprendente dei padroni di casa. L’Inter comunque riesce ad avere il merito di non disunirsi ed a venti minuti dalla fine della gara riesce a cambiare repentinamente ritmo, aumentando considerevolmente la pressione offensiva. Merito questo anche di alcuni cambi che sembrano funzionare e dare maggiore freschezza atletica e dinamismo alla manovra della formazione nerazzurra. Un paio di occasioni molto importanti capitano prima sul piede e poi sulla testa di Lautaro. Nella prima occasione è bravo Milinkovic Savic ad evitare il peggio, mentre nella seconda occasione, il colpo di testa dell’attaccante si spegne di pochissimo a lato.

Sono però questi segnali i chiari di una pressione offensiva nerazzurra che in questa fase della partita cresce costantemente. L’Inter raccoglie i frutti di tutto questo all’89º quando un pallone filtrante di Barella in area di rigore trova l’inserimento vincente da parte di Brozovic; il croato riesce a disegnare una traiettoria che il portiere granata non può intercettare. Dunque i nerazzurri passano in vantaggio, dopo aver sofferto per larghi tratti di partita.

Si tratta dunque di una vittoria importante ma che certamente non cancella le perplessità emerse nelle ultime prestazioni con la squadra di Inzaghi che appare in evidente affanno dal punto di vista fisico e conseguentemente anche la qualità di gioco espressa risulta decisamente scadente.

Una menzione positiva la meritano senz’altro le prestazioni di Handanovic e Lautaro Martinez, mentre per tutti gli altri la poca brillantezza è apparsa evidente.

Federico Ceste

Fonte della fotografia: Salvatore Fornelli.

© Riproduzione riservata