Mercato Roma

Un nuovo inizio,dopo la falsa partenza delle prime di campionato, le mosse del ds Petrachi all'ultimo minuto.

98
stampa articolo Scarica pdf


Settembre.

L'estate giunge al termine e con l'arrivo delle piogge, arriva anche la chiusura del mercato . Per le squadre di serie A, in particolare la Roma, è dunque tempo di bilanci; dopo la partenza dubbia e allarmante della prima giornata di campionato ed un derby che ha tenuto tutti con il fiato sospeso, il Ds. Petrachi ha sferrato gli ultimi attacchi per poter puntellare in modo decisivo, una formazione apparsa troppo traballante, così se poco meno di una settimana fa abbiamo assistito alla presentazione di Zappacosta, Smaling e Cetin, stamattina sono arrivati gli ultimi due colpi di mercato che dovrebbero garantire una certa tranquillità in campo, con il prestiro secco di Schick al Lipsia per 3,5milioni, troveranno sicuramente il loro posto in campo.

Parliamo di Nikola Kalinic e Henrik Mkhitaryan.

Se nelle passate stagioni era brasiliamo il filo conduttore della Roma, ora l'interesse della dirigenza appare molto più concentrata sul bacino europeo /asiatico; Croazia e Armenia, due attaccanti che insieme a Dzeko, dovrebbero costituire una sorta di “Tridente” tutto freddezza ed impassibilità.

Kalinic arriva in prestito dall'Atletico Madrid con la formula del prestito oneroso, per 2 milioni con diritto di riscatto a 9, Mkhitaryan dall'Arsenal per 3 milioni (più un corrispettivo da versare successivamente al raggiungimento di determinati obbiettivi) .

L'armeno sembra molto motivato, 30anni e tanta voglia di riscattarsi dopo un'annata infelice a Londra.

Nikola Kalinic sembra invece voler nuovamente respirare l'aria tricolore, dopo l'esperienza con Milan e Fiorentina si è voluto nuovamente concedere una nuova sfida nel campionato italiano.

Tanta volontà ed esperienza per cercare di risollevare le sorti di una squadra che nelle ultime stagioni ha visto troppo fango e sabbia.


Laura Tarani

© Riproduzione riservata