VASCO ROSSI TORNA A SANREMO

VASCO ROSSI TORNA A SANREMO

L'annuncio pochi minuti fa'. La rock star torna al festival della canzone italiana di Sanremo in veste di autore e ad interpretare la sua canzone sara’ l’amica Irene Grandi

stampa articolo Scarica pdf

L'annuncio e' di pochi minuti fa . La rock star torna al festival della canzone italiana di Sanremo in veste di autore e ad interpretare la sua canzone sara’ l’amica Irene Grandi

E chi l’avrebbe detto che Vasco Rossi sarebbe tornato al festival di Sanremo, anche se “solo” in veste di autore della canzone : “Finalmente io” , firmata anche da Gaetano Curreri e Roberto Casini .

Una notizia di quelle entusiasmanti per i tanti fans del cantautore , con un inedito che sara’ interpretato in gara dalla collega e amica Irene Grandi che aveva gia’ interpretato nel 2000 “La tua ragazza sempre” e nel 2003 “Prima di partire per un lungo viaggio” , poi divenuti due grandi successi della rocker toscana.

Quest’anno il teatro dell’ Ariston quindi , un po’ a sorpresa , vedra’ il ritorno di Vasco Rossi che manca dal 2005 , quando ospite d’onore della serata finale interpreto’ il suo grande classico : “Vita spericolata” e “Un senso” , successo del momento .

La prima apparizione risale al lontano 1982 , quando Vasco si presentò con aria scansonata e provocatoria con un pezzo che era tutto uno sberleffo: “Vado al massimo”.

All’epoca avrebbe potuto presentare anche il lato “B” del suo quarantacinque giri di fresca uscita dal titolo : “Ogni volta” , di certo più adatto a un pubblico come quello del festival , ma decise di stupire, per farsi conoscere al grande pubblico come artista fuori dagli schemi.

Il risultato fu clamoroso, se si pensa alla carriera futura del rocker : Vasco non solo non si piazzò ma finì anche con l’uscire di scena mettendosi in tasca il microfono e facendolo poi cadere mandando nel panico tutta l’organizzazione sanremese , dichiarando alla stampa in seguito che : “ Se sbatti a terra un microfono sei una rockstar ma se lo raccogli puoi fare la figura del cretino , e io non lo sono “

La seconda apparizione è dell’anno successivo , il 1983 , con la mitica : “Vita spericolata”. In quel festival Vasco salto’ le prove e litigo’ col regista per le inquadrature sulla scena: lui avrebbe voluto uscire senza cantare il finale, lasciando l’inquadratura solo sul microfono, mentre in rai lo volevano , ovviamente , inchiodato al palco come tutti gli altri concorrenti.

Alla fine fece come aveva preannunciato, lasciando il palco prima del finale col risultato che la sua canzone , poi entrata nella leggenda , fini’ in fondo alla classifica .

Grande quindi l’attesa per questo nuovo singolo che dara’ lustro e ulteriore attenzione all’edizione 2020 del festival che , negli ultimi anni , ha cercato con alterne fortune di ringiovanirsi e stare al passo coi tempi .

Cristian Coppotelli per UnfoldingRoma

© Riproduzione riservata